Home » Informazione & Comunicazione » lettura Notizie e comunicati

Omg System vince la IV edizione di Startcup Abruzzo

Startcup 2022
26 ott 2022

Al Premio Nazionale dell’Innovazione a L’Aquila andranno Cardio Regenera, MacFactory, Methaverso, OMG System e Vivi – Virtual Your Point of View 

 

Atessa, 25 ottobre 2022. Vince la più importante competizione di Open Innovation in Abruzzo la Startup OMG System aggiudicandosi i 5000 euro messi in palio dalla Camera di Commercio di Chieti-Pescara con un’idea di impresa che si pone l’obiettivo di produrre e commercializzare su larga scala un dispositivo medico che semplifica le procedure odontoiatriche.

Durante la premiazione della IV edizione di StarCup Abruzzo, ospitata nella Blue Meeting Room dello Stabilimento Sevel di Atessa (Gruppo Stellantis), sono stati assegnati anche diversi naming prize. Neft Drone si aggiudica quello di Sevel con una proposta di attività di monitoraggio e rilievi con l'utilizzo di droni industriali nel settore civile, industriale e agricolo; a Rocket² vanno i premi di Gran Sasso Tech Foundation e BoostAbruzzo; quello di Archangel AdVenture a Nova; quello di Prosperah a Anostra per l’idea innovativa nel settore dell’agricoltura e la sostenibilità. Il naming prize di I.r.c.c.s. Neuromed è stato assegnato a Nova e Cardio Regenera.

Innovalley Cube, membro del sistema Invitalia Startup, ha offerto in aggiunta il percorso di accelerazione Innovalley 4 Green alle 11 finaliste e ad altre 4 startup: TEEMA, LexHero, Officina DEFI e Aichi Obiettivo 20

Cardio Regenera, MacFactory, Methaverso, OMG System e Vivi – Virtual Your Point of View saranno i cinque i progetti scelti per rappresentare l’Abruzzo al PNI – Premio Nazionale dell’Innovazione, appuntamento annuale promosso da PNICube, l’associazione che riunisce Università e Incubatori universitari italiani, e che quest’anno si terrà proprio a L’Aquila, tra l’1 e il 2 dicembre p.v. Queste cinque startup potranno concorrere ai quattro premi del PNI da € 25.000,00 ciascuno, corrispondenti alle quattro aree di innovazione previste – Life Science & MedTech; ICT; Clean Tech & Energy; Industrial e ad un ulteriore premio attribuito con la menzione speciale «Green&Blue» dal Gruppo GEDI.

All’evento, che ha come obiettivo quello di favorire la creazione di nuove imprese nella nostra regione, selezionando e accelerando i migliori progetti ad alto contenuto tecnologico, provenienti da Università ed Enti di Ricerca locali hanno partecipato tra gli altri: Marco Marsilio, Presidente della Regione Abruzzo, Gennaro Strever, Presidente della Camera di Commercio Chieti Pescara, Paolo Accastello, Plant General Manager di Sevel, Federico Fioriti, Managing Director di Innovalley, Letizia Scastiglia, Presidente Agenzia di Sviluppo Camera di Commercio Chieti Pescara e Stefano Cianciotta, Presidente di Abruzzo Sviluppo.

“L’evento svoltosi in Sevel – ha detto Paolo Accastello, Plant General Manager Sevel – ha rappresentato un momento di incontro tra mondi che troppo spesso tendono a vivere isolati: il polo universitario e della ricerca, quello industriale e quello della pubblica amministrazione. Io credo che le start-up possano essere il giusto punto di connessione tra queste realtà perché danno l’opportunità al mondo della ricerca di abbracciare l’impresa creando un sistema vincente che permette ai giovani ricercatori di trovare un modo per applicare le proprie idee e allo stesso tempo aiutare le imprese nello sviluppo di nuove tecnologie, migliorando il business. Sullo sfondo c’è la pubblica amministrazione che può aiutare a sviluppare questa unione contribuendo fattivamente alla crescita del territorio e al mantenimento delle competenze. Per questo motivo, come ex membro di una start-up, non posso che essere stato orgoglioso di ospitare questa finale in Sevel con l’auspicio che sia solo l’inizio di una collaborazione proficua”.

“Non è un caso che l’Abruzzo quest’anno ospiterà a L’Aquila il Premio Nazionale per l’Innovazione – ha spiegato Marco Marsilio, Presidente Regione Abruzzo – La Regione ha investito molto per sostenere il potenziale delle aziende e degli insediamenti industriali presenti sul territorio soprattutto in termini di ricerca scientifica. Gli atenei abruzzesi sono parte del progetto Huma, che promuove ricerca integrata insieme ad Umbria e Marche coinvolgendo una pluralità di soggetti come Camere di Commercio o Confindustria. Con oggi continuiamo a porre le basi per creare poli di ricerca scientifica centrati sull’economia del territorio e capaci di entrare in sinergia con le imprese. Tra le altre cose poi, con il progetto Mmap, ottenuto il prolungamento del corridoio Adriatico nell’ambito delle reti europee puntiamo all’implementazione delle infrastrutture attraverso l’alta velocità, la terza corsia autostradale e il potenziamento del traffico sul mare”.

"StartCup è un evento che considero molto importante – ha sottolineato Gennaro Strever, presidente Camera di Commercio Chieti Pescara – E quale scelta migliore di organizzare la finale di questa edizione in uno stabilimento così tecnologicamente avanzato come la Sevel? La strada per il successo è sempre in costruzione: l'abbiamo letto oggi durante la nostra visita aziendale. Una frase che andrebbe scritta in tutte le aule delle scuole perché il futuro dipende dai ragazzi e da quanto le istituzioni, come la nostra, siano capaci di coltivarne il talento. La digitalizzazione, la sostenibilità e l'orientamento saranno i protagonisti della seconda edizione di Visionaria, dal 21 al 24 novembre. Una iniziativa che abbraccia tutte le manifestazioni sull'innovazione e che, durante il suo svolgimento, assegnerà il premio Visionaria a quella start up ed idea di impresa che più di tutte le altre si siano distinte nel panorama regionale". "Un modo – ha aggiunto Letizia Scastiglia, presidente Agenzia di sviluppo – per continuare a fare sistema, colmando il gap sui temi tecnologici e digitali rispetto alle altre regioni. In questa attività di raccordo e di sostegno, non mettiamo a disposizione solo le risorse ma il valore per noi più importante: le persone e le loro professionalità".

“Da molti anni insisto sulla necessità che le imprese si aprano al territorio – ha commentato Stefano Cianciotta, Presidente Abruzzo Sviluppo – La Sevel è nata quarantuno anni fa non solo grazie alla visione politica, ma anche per la forza della comunità territoriale che ha fatto sì che quest’azienda diventasse parte del suo tessuto connettivo. Come partner istituzionale abbiamo voluto sostenere questo premio provando ad immaginare che le comunità tornino ad avere consapevolezza dell’importanza di avere realtà imprenditoriali sul territorio. C’è necessità di superare gli antagonismi e gli abruzzesi ora possono essere orgogliosi di questo dialogo proficuo che ormai si è consolidato in Abruzzo tra il sistema della grande impresa, le istituzioni, il sistema camerale e i giovani, incluso gli studenti. È un buon punto di partenza per costruire il futuro”.

Anche l'assessore allo sviluppo economico Daniele D'Amario, dal canto suo, ha rimarcato l'importanza del collegamento delle startup con le realtà imprenditoriali più importanti come la Sevel. Con lui Federico Fioriti, Presidente Innovalley, esprimendo grande soddisfazione per aver organizzato l’evento in Val di Sangro, ha ribadito come con StartCup Abruzzo offre una prospettiva d’innovazione per il territorio.

Eventi correlati

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "ACCETTO" per proseguire con la navigazione
ACCETTO NON ACCETTO