Home » Utilità » Domande e Risposte (FAQ)

Domande e Risposte (FAQ)

Ho fatto la richiesta in banca per avere il prestito di 25.000 euro ma la banca non ha ancora fatto l'erogazione, di conseguenza non ho ancora il piano di ammortamento. Posso in tanto fare la domanda per il contributo ed integrare successivamente la mia pratica?

Purtroppo no in quanto, a pena di esclusione dal contributo, al Modello 1 devono essere allegati:

  • Contratto di finanziamento stipulato con Banca;
  • Piano di ammortamento mensile, trimestrale o semestrale approvato dalla banca;
  • il Modello F23 relativo al versamento dell’imposta di bollo (€ 16,00).

 

Ho già partecipato ad altri bandi camerali per ottenere contributi, posso partecipare anche ai bandi relativi alle misure anti-Covid?

Sì, il bando è aperto a tutte le mpmi iscritte al Registro Imprese ed in possesso dei requisiti richiesti dal bando. Naturalmente le domande presentate su bandi diversi devono essere riferite a spese diverse.

Ho già partecipato precedentemente ad altri bandi camerali per ottenere contributi, posso partecipare anche ai bandi relativi alle misure anti-Covid?

Sì, il bando è aperto a tutte le MPMI iscritte al Registro Imprese ed in possesso dei requisiti richiesti dal bando. Naturalmente le domande presentate su bandi diversi devono essere riferite a spese diverse.

Ho inviato la domanda ma la piattaforma mi dice che la pratica risulta sospesa. Cosa devo fare?

La piattaforma rileva in automatico se è presente un’anomalia riguardante il pagamento del diritto annuale da parte del richiedente. In tal caso, nel corso dell’istruttoria riceverete, all’indirizzo pec indicato sulla domanda, una richiesta di integrazione da produrre nel termine perentorio di 5 (cinque) giorni lavorativi. Si consiglia di anticipare i tempi contattando l’Ufficio Diritto Annuale della CCIAA Chieti Pescara all’indirizzo email diritto.annuale@chpe.camcom.it

Ho le fatture ma non ho ancora sostenuto tutte le spese. Cosa devo fare?

Poiché le spese sostenute devono essere tutte quietanzate, potrà intanto presentare la domanda allegando ciò che possiede al momento (preventivi, fatture anche non quietanzate), integrando esclusivamente attraverso la piattaforma Telemaco tutta la documentazione mancante (le fatture con le rispettive quietanze), entro il termine perentorio di 30 gg. dalla pubblicazione sul sito camerale degli elenchi delle domande ammesse con riserva.

Ho richiesto ed ottenuto dei preventivi ma non ancora effettuo l'acquisto. Posso intanto fare la domanda di contributo ed integrare successivamente la mia pratica?

Sì, ai sensi dell’articolo 9 del bando, andranno allegati i preventivi dei beni/servizi da acquistare. In tal caso, la domanda potrà essere accolta con riserva, subordinatamente alla presentazione delle rispettive fatture quietanzate, che dovrà avvenire attraverso la piattaforma Telemaco, entro il termine perentorio di 30 giorni dalla pubblicazione degli elenchi delle domande ammesse con riserva sul sito camerale.

Si precisa che tale procedura non comporterà alcuno slittamento della posizione in graduatoria, essendo il relativo contributo “prenotato” per tutta la durata dei 30 giorni concessi per sciogliere la riserva.

In caso di fusione tra società, quale sono le modalità per il pagamento del diritto annuale eventualmente ancora dovuto da parte di una società che alla data di scadenza del pagamento risulta già cessata al Registro I

La società incorporante, nella compilazione del modello F24 utilizzato in occasione del pagamento del diritto annuale eventualmente ancora dovuto da parte di una società che alla data di scadenza del pagamento risulta già cessata al Registro Imprese a seguito di incorporazione in altra società è necessario indicare il codice fiscale della società incorporata. In questo modo l'importo versato potrà essere correttamente abbinato alla relativa posizione presso il Registro delle Imprese. 

In caso di fusione tra società, quale sono le modalità per il pagamento del diritto annuale eventualmente ancora dovuto da parte di una società che alla data di scadenza del pagamento risulta già cessata al Registro I

La società incorporante, nella compilazione del modello F24 utilizzato in occasione del pagamento del diritto annuale eventualmente ancora dovuto da parte di una società che alla data di scadenza del pagamento risulta già cessata al Registro Imprese a seguito di incorporazione in altra società è necessario indicare il codice fiscale della società incorporata. In questo modo l'importo versato potrà essere correttamente abbinato alla relativa posizione presso il Registro delle Imprese. 

In merito all'acquisto dei DPI si chiede se sia agevolabile l'acquisto di prodotti per la sanificazione dei locali (materiale di consumo per pulire le superfici, i pavimenti), igienizzante mani e disinfettanti spray.

Si considerano finanziabili le spese di acquisto solo se i prodotti siano destinati alle attrezzature utilizzate per la sanificazione (va specificato nella relazione sintetica).

Altrimenti la spesa per beni diversi non è assimilabile a nessuna delle tipologie di spese ammissibili previste dall'articolo 6 del bando.

In merito alla compilazione del modello F23 per il pagamento dell'imposta di bollo di € 16,00, sono a richiedere i dati da inserire, perché il modello ha diversi campi da compilare anche riferiti all'ufficio o ente competente.

I codici (Codice ente: TAH - Codice tributo: 456T - Descrizione: Imposta di bollo - Importo: 16 euro) sono descritti nel modello di domanda reperibile al link: 

https://www.chpe.camcom.it/pagina360_bando-adeguamento-al-protocollo-di-regolamentazione-delle-misure-per-il-contrasto-ed-il-contenimento-della-diffusione-del-virus-nei-posti-di-lavoro-in-considerazione-degli-effetti-dellemergenza-sanit.html

In merito alla compilazione del modello F23 per il pagamento dell'imposta di bollo di euro 16,00, sono a richiedere i dati da inserire, perché il modello ha diversi campi da compilare anche riferiti all'ufficio o ente competente.

I codici (Codice ente: TAH - Codice tributo: 456T - Descrizione: Imposta di bollo - Importo: 16 euro) sono descritti nel modello di domanda reperibile al link: 

https://www.chpe.camcom.it/pagina354_bando-per-la-concessione-di-contributi-a-fondo-perduto-alle-mpmi-delle-province-di-chieti-e-pescara-per-contrastare-le-difficolt-finanziarie-e-facilitare-laccesso-al-credito-in-considerazione.html  

L'impresa può avere la sede legale dell'attività in una provincia diversa?

L'impresa è tenuta ad avere la sede legale o un’unità locale/operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Chieti Pescara. Nell’ipotesi in cui l’impresa abbia la sola unità operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio Chieti Pescara, il contributo richiesto deve essere riferito agli investimenti effettuati nell’unità operativa di zona (da precisare nella relazione sintetica allegata alla domanda).

L'IVA può essere considerata tra le spese ammissibili?

No, l’IVA non è un costo, ma un’imposta, non è pertanto possibile considerarla tra le spese ammissibili. 

L'IVA può essere considerata tra le spese ammissibili?

No, l’IVA non è un costo, ma un’imposta, non è pertanto possibile considerarla tra le spese ammissibili.

La maggiorazione dello 0,40%, dovuta per i pagamenti effettuati nei trenta giorni successivi alla scadenza, deve essere arrotondata all'unità di euro?

No, la maggiorazione dello 0,40%, va calcolata sul diritto arrotondato all'unità di euro, arrotondata a sua volta al centesimo di euro e sommata al diritto da versare.  

La mia domanda è stata ammessa al contributo. In quale ammontare mi verrà erogato il contributo?

Il contributo concesso verrà erogato al netto della ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28, comma 2, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

Le fatture delle spese ammissibili devono essere pagate obbligatoriamente con mezzi tracciabili oppure sono ammessi anche i contanti?

E’ ammesso l’utilizzo di contanti nei limiti stabiliti dalle leggi vigenti, con l’avvertenza che tutte le fatture devono essere debitamente quietanzate, e le forme di quietanza ammesse sono le seguenti:

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal fornitore ai sensi del DL 445/2000 (il cui facsimile è scaricabile dal sito della CCIAA Chieti Pescara), attestante l'avvenuto pagamento della/e fattura/e, unitamente ad un documento di identità in corso di validità del dichiarante;
  • copia ricevuta bancaria pagamento da cui risulti il CRO (non è sufficiente l'ordine revocabile di pagamento);
  • copia dell'estratto conto dove compaia il chiaro riferimento al pagamento della fattura, la voce andrà evidenziata all'interno dell'estratto conto.
Nel caso di domande ammesse con riserva come verrà stabilito l'ordine cronologico di presentazione delle domande ai fini della liquidazione?

Nell’ipotesi di domande ammesse con riserva, l’ordine cronologico, ai fini della liquidazione, verrà rideterminato dal momento dell’invio delle integrazioni richieste, e del conseguente perfezionamento della domanda.

Nel caso in cui una società abbia la sede legale nella circoscrizione territoriale della CCIAA Chieti Pescara ma, di fatto, svolga la sua attività nella sede operativa situata in una circoscrizione territoriale diversa, può comunque richiedere di accedere al contributo?

La partecipazione al bando non è preclusa. Si precisa tuttavia che gli investimenti/acquisti devono comunque essere effettuati per essere utilizzati nell’ambito della circoscrizione territoriale della CCIAA Chieti Pescara (nel caso specifico, dovranno essere riferiti alla sede legale e non alla unità operativa), evidenziando il tutto nella relazione sintetica allegata alla domanda.

Oltre alle fatture/preventivi, quali altri documenti devo allegare alla domanda?

Oltre alle fatture/preventivi, devono essere allegati alla domanda di contributo:

  • una relazione sintetica circa la finalità delle spese sostenute,

  • il Modello F23 relativo al versamento dell’imposta di bollo (€ 16,00).

< - 1 - 2 3 - 4 - - >
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO