Home » Registro Imprese, Albi ed elenchi » Bilanci societari

Bilanci societari

I bilanci d'esercizio e l'elenco annuale soci devono essere depositati, entro 30 giorni
dall'approvazione, al Registro Imprese attraverso:

  • il servizio bilanci online (non utilizzabile dalle società che hanno la necessità di depositare un elenco soci aggiornato)
  • il software FedraPlus per la preparazione della pratica e il software Tyco (scaricabile da WebTelemaco, selezionando la scheda "Bilanci" e la voce "Bilanci Fedra") per la sua spedizione.

Il deposito del bilancio non deve essere trasmesso con la ComUnica ad eccezione del deposito del bilancio finale di liquidazione che rientra tra gli adempimenti compresi nella Comunicazione Unica.

Per la corretta predisposizione della pratica di deposito del bilancio e dell'elenco soci:
Manuale nazionale per il deposito dei bilanci al Registro Imprese - Campagna Bilanci 2020

Da sapereLa nuova tassonomia da utilizzare per la formazione delle istanze XBRL per il 2020 è la versione "2018-11-04", pubblicata sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale e scaricabile dal portale di XBRL Italia.

A partire dal 1° gennaio 2020 le tassonomie da adottare per il deposito dei bilanci d’esercizio e dei bilanci consolidati nel formato XBRL al Registro delle Imprese sono le seguenti:

  • per i bilanci relativi a esercizi iniziati il 1° gennaio 2016 o in data successiva (cioè i bilanci redatti secondo le regole civilistiche post d.lgs. 139/2015) deve essere adottata la tassonomia “2018-11-04”;
  • per i bilanci relativi a esercizi iniziati prima del 1° gennaio 2016 (cioè i bilanci redatti secondo le regole civilistiche ante d.lgs. 139/2015) deve essere adottata la tassonomia “2015-12-14”.

Le precedenti versioni delle tassonomie sono state definitivamente dismesse e quindi non sono utilizzabili per il deposito dei bilanci.

Sono escluse dall'obbligo di deposito del bilancio in formato XBRL:

  1. le società quotate in mercati regolamentati intendendosi per tali non solo quelle con azioni quotate bensì anche quelle dotate di altri strumenti finanziari a listino (per esempio le obbligazioni);
  2. le società, anche non quotate, che redigono il bilancio di esercizio in conformità ai principi contabili internazionali ciò vale anche per il bilancio consolidato;
  3. le società esercenti attività di assicurazione e riassicurazione di cui all’art. 1 del D.Lgs. 7 settembre 2005, n. 209;
  4. le banche e altri istituti finanziari, tenuti a redigere il bilancio secondo le disposizioni del D.Lgs. 27 gennaio 1992, n. 87;
  5. le società controllate, anche congiuntamente, da una delle imprese di cui alle lettere a), b), c) e d) nonché le società incluse nel bilancio consolidato delle stesse.

Tali esclusioni permarranno fino alla disponibilità delle necessarie tassonomie legali, a partire da quella per gli IFRS, approvate da XBRL Italia e pubblicate, con il parere dell’OIC, sul sito dell’AgID, con conseguente avviso del Ministero dello Sviluppo Economico pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Non sono inoltre disponibili le tassonomie per le seguenti fattispecie, che non possono
depositare il bilancio in formato XBRL, considerato che il file XBRL sicuramente non rispetta le norme specifiche di legge:

  • Bilancio di società estere avente sede secondaria in Italia (Mod. B e cod. atto – 715);
  • Bilancio sociale (Mod. B e cod. atto - 716);
  • Bilancio consolidato di società di persone (Mod. B e cod. atto - 721);
  • Consorzi confidi (Mod. B e cod. atto – 711,712,718)
  • Bilancio finale di liquidazione (Mod. S3 e cod. atto - 730).

Nell'ipotesi in cui la vigente tassonomia non sia ritenuta compatibile, per la particolare
situazione aziendale, con i principi di chiarezza, correttezza e veridicità di cui all’art. 2423 c.c., i prospetti contabili (Stato Patrimoniale, Conto Economico e Rendiconto Finanziario ove previsto) e/o la Nota Integrativa in formato PDF/A dovranno essere allegati alla pratica di deposito in aggiunta al file in formato XBRL.

Si ricorda che non è necessario il doppio deposito in caso di differenze esclusivamente formali e non sostanziali tra il documento approvato in assemblea e il bilancio in formato XBRL, poiché in tal caso non si incorre nel rischio di nullità della deliberazione assembleare ai sensi dell’art. 2434-bis c.c., in analogia a quanto stabilito dalla sentenza della Corte d’Appello di Torino 

Modalità di firmaL'istanza di deposito bilancio può essere firmata:

  • da un amministratore (dal liquidatore per le società in liquidazione)
  • da un professionista incaricato ai sensi dell'art. 2, comma 54 della legge 350/2003
  • da un rappresentante dell’amministratore o del liquidatore della società, cui sia stato conferito incarico (tramite modello procura) ai sensi dell’art. 38, comma 3-bis del D.P.R. 445/2000, sottoscritto in forma autografa dal conferente e accompagnato dal documento di identità dello stesso amministratore/liquidatore.

     

Resta fermo l'obbligo di apporre la dichiarazione di conformità ai documenti depositati presso la sede della società nel caso in cui chi firma digitalmente il documento depositato non sia il medesimo soggetto firmatario del documento originale.

L'elenco sociA seguito dell'entrata in vigore della legge 28 gennaio 2009 n. 2 occorre distinguere tra società a responsabilità limitata e gli altri tipi di società di capitali.

Per le società per azioni, società in accomandita per azioni e società consortili per azioni è
necessario provvedere anche al deposito per l'iscrizione dell'elenco soci di cui al comma 2 dell'art. 2435 c.c. L'elenco soci è riferito alla data di approvazione del bilancio. L'elenco soci deve essere altresì corredato dall'indicazione analitica delle annotazioni effettuate nel libro soci a partire dalla data di approvazione del bilancio dell'anno precedente.

Per le società a responsabilità limitata e le società consortili a r.l. la Legge n. 2/2009 ha introdotto una profonda modificazione degli artt. 2470 e seguenti del codice civile relativamente alla "eliminazione del libro dei soci". Ai sensi del nuovo art. 2478 bis c.c. non deve più essere depositato l'elenco soci al registro imprese unitamente al bilancio di esercizio. 

NON DEVONO PRESENTARE L'ELENCO SOCI: consorzi, cooperative, GEIE, società straniere
con sede secondaria in Italia, società quotate in borsa

Diritti di segreteria e imposta di bollo

Diritti di segreteria ed imposta di Bollo
Descrizione Importo Diritti Importo Bolli
Deposito Bilancio € 62,70 € 65,00
Deposito Bilancio a rettifica € 62,70 € 65,00
Deposito a rettifica elenco soci € 30,00 € 65,00
Deposito Cooperative Sociali € 32,70  esenti
Deposito Società SNC, SAS possedute da SPA, SAPA o SRL € 62,70 € 59,00
Reti "soggetto" € 62,70 € 65,00
Aziende speciali (di cui al DL 267/2000, art. 114, comma 5 bis) iscritte nel registro delle imprese € 62,70  € 65,00
Istituzioni (di cui al DL 267/2000, art. 114, comma 5 bis) iscritte nel REA  € 62,70  € 16,00
Società sportive dilettantistiche senza fini di lucro riconosciute dal CONI € 62,70   esenti
Start up innovative e incubatori certificati, iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle Imprese esenti esenti
PMI innovative, iscritte nell’apposita sezione speciale PMI innovativa € 62,70 esenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Modulistica in evidenza

Uffici in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO