Home » Regolazione del Mercato » Mediazione

Mediazione

L'Organismo di mediazione della Camera di Commercio di Chieti Pescara è  iscritto al n. 337 del Registro degli organismi abilitati a svolgere la mediazione istituito presso il Ministero della Giustizia  e svolge il servizio di mediazione civile e commerciale ai sensi del D.lgs. n. 28/2010 presso le sedi di Chieti e Pescara.

La mediazione è una procedura riservata nella quale un soggetto neutrale, il mediatore, assiste le parti in lite, aiutandole a raggiungere una soluzione amichevole, soddisfacente e condivisa, costruita intorno alla collaborazione.

E' dunque un modo semplice, rapido ed economico di risolvere le eventuali controversie.

Nella mediazione nessuna decisione viene imposta. Il mediatore infatti non è un giudice, ma ha il compito di favorire il dialogo tra le parti per aiutarle a trovare un accordo che ponga fine alla controversia. Il mediatore, utilizzando le moderne tecniche di "mediation", mira ad eliminare i motivi di conflitto tra le parti ed a favorire soluzioni creative della controversia che, andando oltre il tema della lite, spostano la discussione fuori dalla rigida contrapposizione delle rispettive ragioni giuridiche.

La mediazione è:

  • è economica, i costi per la realizzazione della procedura risultano assolutamente contenuti e predeterminati;
  • è efficace, quando le parti decidono di sedersi intorno ad un tavolo insieme al mediatore raggiungono molto spesso un accordo che soddisfa le loro esigenze;
  • è riservata e sicura, garantisce l'assoluto rispetto della privacy e la protezione delle informazioni scambiate;
  • è flessibile,  l’accordo che viene raggiunto è modellato sulla base degli interessi e dei bisogni delle parti e può avere anche un contenuto diverso o più ampio rispetto a quello che è all’origine della controversia.
  • è veloce, sono brevi i tempi che intercorrono fra la presentazione della domanda ed il primo incontro tra le parti e, comunque, il procedimento deve concludersi entro tre mesi dal deposito della domanda;
  • è semplice ed informale,  per avviare la procedura è sufficiente presentare una domanda  compilando l’apposito modulo .

Proprio per queste caratteristiche, la mediazione facilita il mantenimento dei rapporti economici, permettendo la continuazione delle relazioni commerciali anche dopo la controversia.

La mediazione si può utilizzare:

  • sempre in ambito civile e commerciale, purché abbia a oggetto diritti disponibili;
  • quando, per alcune tipologie di controversie, è prevista come passaggio prima di rivolgersi al giudice (mediazione obbligatoria ex art. 5 – 1 bis)
  • quando il giudice, nel corso della causa, ordina alle parti di svolgere un tentativo di mediazione;
  • quando il contratto contiene una clausola di mediazione come la seguente:
"Le parti sottoporranno tutte le controversie derivanti dal presente contratto o collegate ad esso - ivi comprese quelle relative alla sua interpretazione, validità, efficacia, esecuzione e risoluzione - al tentativo di mediazione secondo le disposizioni del Regolamento di Mediazione della Camera di Commercio di Chieti Pescara che le parti espressamente dichiarano di conoscere e di accettare integralmente. Le parti si impegnano a ricorrere alla mediazione prima di iniziare qualsiasi procedimento arbitrale o giudiziale."

 

Le materie per cui vige il tentativo obbligatorio di mediazione sono: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di azienda, risarcimento del danno da responsabilità medica e sanitaria, risarcimento del danno da diffamazione con mezzo stampa, contratti assicurativi, contratti bancari e contratti finanziari.

 

Si comunica che le iscrizioni nell'Elenco dei Mediatori accreditati presso l’Organismo sono chiuse. Dell'eventuale riapertura verrà data comunicazione in questa sezione del sito internet.

Modulistica in evidenza

Modello gratuito patrocinio per mediazione

Modello integrativo parte invitata mediazione

Modello integrativo parte istante mediazione

Uffici in evidenza