Home » Regolazione del Mercato » Concorsi a premio

Concorsi a premio

MANIFESTAZIONI A PREMIOCon il D.P.R. n. 430/2001 Ŕ stata profondamente modificata la normativa delle manifestazioni a premio, consentendo una liberalizzazione del settore con il passaggio dal regime autorizzatorio al sistema della comunicazione in via preventiva, per i concorsi a premio, e della redazione e conservazione del regolamento autocertificato per le operazioni a premio. 

Dall'entrata in vigore della nuova normativa la competenza in materia Ŕ stata trasferita dall'Agenzia delle Entrate al Ministero dello Sviluppo Economico, che Ŕ anche titolare del potere di vigilanza e controllo in ordine alla regolaritÓ delle iniziative promosse.

E’ CONCORSO A PREMIO l’iniziativa commerciale che prevede, con o senza l’acquisto del prodotto del servizio, l’attribuzione del premio ad uno o pi¨ partecipanti.

E’ OPERAZIONE A PREMIO l’iniziativa commerciale che consente a tutti i partecipanti, a seguito dell’acquisto o vendita di un prodotto, di ottenere il premio promesso).

Tale normativa Ŕ di interesse per le Camere di Commercio in quanto l’art. 9 del D.P.R. n. 430/2001 prevede che, per i concorsi a premio, l'individuazione dei vincitori e  l'assegnazione dei premi sia effettuata alla presenza di un Notaio o del Responsabile della fede pubblica e tutela dei consumatori della Camera di Commercio competente per territorio, o suo delegato, con relativo onere a carico dei soggetti promotori.
Inoltre, il funzionario camerale verifica la prestazione della cauzione e attesta l’autenticitÓ delle firme apposte sulle dichiarazioni dei soggetti delegati a rappresentare le ditte promotrici, relative all’effettiva consegna dei premi ai vincitori ed alla eventuale devoluzione degli stessi alle organizzazioni non lucrative di utilitÓ sociale (ONLUS) e redige processo verbale delle operazioni che gli sono affidate.

La scelta tra il Notaio ed il funzionario camerale Ŕ rimessa alla libera volontÓ del soggetto promotore.

Il Responsabile della fede pubblica e tutela dei consumatori della Camera di Commercio Chieti Pescara Ŕ la Dott.ssa Maria Loreta Pagliaricci, Dirigente Area IV Regolazione e Tutela del Mercato.

Dal 25 gennaio 2011 il Servizio Prema on-line, Ŕ l'unico canale per trasmettere le comunicazioni sulle Manifestazioni a premio al Ministero dello Sviluppo Economico. Sul sito dello stesso Ministero sono disponibili tutte le informazioni relative alle manifestazioni a premio.

Sanzioni:

  • effettuazione di manifestazioni vietate (da una a tre volte l'ammontare dell'IVA dovuta per un importo comunque non inferiore a € 2.582,28);
  • continuazione della manifestazione quando ne Ŕ vietato lo svolgimento (sanzione precedente raddoppiata);
  • effettuazione di concorsi a premio senza invio della comunicazione o comunicazione priva del regolamento o della documentazione comprovante l'avvenuto versamento della cauzione (da € 2.065,83 a € 10.329,14);
  • comunicazione inviata successivamente all'inizÝo della manifestazione, ma prima della constatazione di eventuali violazioni (riduzione al 50% della sanzione prevista);
  • effettuazione del concorso con modalitÓ difformi da quelle indicate nella comunicazione e nel regolamento ad esso allegato (da € 1.032,91 a € 5.164,57).

Principale normativa di riferimento:

  • D.P.R. 26.10.2001, n. 430
  • Circolare applicativa MAP del 28.03.2002
  • Circolare Ministero dell'Economia del 12.04.2002 (aspetti fiscali)
  • Legge 27.12.1997, n. 449 art. 19
  • Decreto Direttoriale 5 luglio 2010 (G.U. n. 172 del 26.07.2010)
Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO