Il brevetto

Cos'è oggetto di brevetto?

Possono costituire oggetto di brevetto:

le invenzioni;

i modelli di utilità;

le nuove varietà vegetali; 

L'Ufficio Brevetti della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Chieti Pescara ha assunto tutte le funzioni in tema di proprietà Industriale che prima del 1 settembre 2000 erano svolte dagli Uffici periferici (UU.PP.I.C.A.) del Ministero dello Sviluppo Economico.

L'Ufficio è a disposizione dell'Utenza dalle ore 09,00 alle ore 12,00 (ai sensi del DM 25.09.1972) per:

ricevere i depositi delle domande di brevetto per invenzioni industriali, per modelli e disegni;

ricevere i depositi delle domande per la registrazione dei marchi di impresa nazionali e i marchi internazionali;

ricevere i documenti relativi all'esercizio di diritti connessi ai brevetti (annotazioni, trascrizioni, ricorsi, pagamento tasse annuali e/o quinquennali, ecc.);

Inoltre, dalle ore 9,00 alle ore 12,30 di tutti i giorni ad esclusione del sabato e nel pomeriggio di martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,15, presso l'Ufficio Brevetti della Camera di Commercio di Chieti Pescara possono essere ritirati i moduli per il deposito dei titoli di proprietà industriale di competenza, con le relative istruzioni. E' possibile, inoltre, consultare le Banche Dati  a disposizione del pubblico per verificare la similitudine o l'identicità di marchi e brevetti e richiederne le relative visure.

La domanda deve essere redatta su apposito modulo ed allegando:

nel caso delle invenzioni:
- un breve riassunto, la descrizione in italiano, la descrizione in inglese (facoltativa), le rivendicazioni in italiano, le rivendicazioni in inglese (obbligatorie) e i disegni;

si riassume quanto necessario depositare presso il nostro Ufficio della sede della CCIAA in Via F.lli Pomilio a Chieti scalo:

1)      Una copia del modulo allegato debitamente compilato e firmato dove è richiesta la firma del richiedente;

2)     un esemplare del riassunto come da schema, o in forma descrittiva, firmato a fine pagina;

3)     un esemplare della descrizione del trovato fatta seguendo lo schema allegato, firmata su tutte le pagine che la compongono. Non è consentito cambiare la formattazione del documento allegato (interlinee, margini ecc.)

4)     un esemplare delle rivendicazioni, come da esemplare allegato, firmato su tutte le pagine scritte. Le rivendicazioni dovranno essere numerate progressivamente;

5)      un esemplare delle rivendicazioni in inglese, come da esemplare allegato, firmato su tutte le pagine scritte. Le rivendicazioni dovranno essere numerate progressivamente;

6)      un esemplare di ogni tavola dei disegni che si riterrà opportuno allegare per una migliore lettura del brevetto; ogni tavola dovrà essere numerata progressivamente e firmata dal richiedente.

7)      Facoltativamente è possibile allegare copia della descrizione in inglese

 8)     Consenso al trattamento dei dati personali debitamente firmato;

      Diritto di segreteria da pagare in ufficio pari a 40 euro. Se richiesta copia conforme all’originale  il diritto ammonterà a 43,00 euro. In tal caso è necessario presentare anche una marca da bollo da 16,00 euro.

   Fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente.

Alla presentazione della domanda allo sportello l’addetto rilascerà una ricevuta di avvenuta presentazione del deposito effettuato e un apposito modello F24 Enti pubblici che dovrà essere utilizzato per il dovuto versamento. La data di presentazione della domanda coinciderà con quella di deposito solo qualora il versamento dovuto sia effettuato in pari data. Negli altri casi la data di presentazione coinciderà con quella successiva di effettivo pagamento ai sensi dell’art. 148 del Dlgs 10.2.2005, n. 30 e mod. Succ.

Sul Modello f24 verrà computato un versamento di euro 120,00  valido per i primi quattro anni di tutela e per documentazione che non superi le 10 pagine di descrizione, riassunto, rivendicazioni in italiano e disegni;

Se ci si vuole servire di un consulente di proprietà industriale per il deposito si potrà consultare il sito dell’Ordine e scegliere il consulente che più le aggrada selezionando la regione e/o il titolo di studio.

Si ricorda che ai sensi del DM 25.9.1972 l’orario di deposito cartaceo delle domande di proprietà industriale è il seguente: 9,00 – 12,00 di tutti i giorni feriali ad esclusione del sabato.

In alternativa si può effettuare il deposito telematicamente dal portale ministeriale previa registrazione. Si riceverà nella propria cartella di posta elettronica segnalata l’F24 enti pubblici e la ricevuta di presentazione. L’invio telematico presuppone l’apposizione di una marca da bollo forfettaria dell’importo di euro 42,00 da acquistare al tabaccaio e trascrivere i codici sul portale nell’apposito spazio.

Per controllare se esistono eventuali brevetti simili può collegarsi alla banca dati espacenet. Selezionando il criterio di ricerca avanzata può inserire o delle parole chiave o il nome dell’inventore o del richiedente e, eventualmente, incrociare le ricerche.

il richiedente ha facoltà di presentare la domanda senza le rivendicazioni in inglese: in tal caso dovrà pagare € 200,00 in più di diritti per la traduzione;

 

nel caso dei modelli di utilità
- un prospetto comprendente un breve riassunto e il disegno principale ed una descrizione comprendente le rivendicazioni;
- le tavole grafiche, che possono essere sostituite dalle riproduzioni fotografiche;

1)      Una copia del modulo allegato debitamente compilato e firmato dove è richiesta la firma del richiedente;

2)      un esemplare del prospetto riassunto come da schema, o in forma descrittiva, firmato a fine pagina;

3)      un esemplare della descrizione del trovato fatta seguendo lo schema allegato, firmata su tutte le pagine che la compongono. Non è consentito cambiare la formattazione del documento allegato (interlinee, margini ecc.) completata delle rivendicazioni, come da esemplare allegato, firmato su tutte le pagine scritte. Le rivendicazioni dovranno essere numerate progressivamente e iniziare a pagina nuova;

4)      un esemplare di ogni tavola dei disegni, o delle foto, che si riterrà opportuno allegare per una migliore lettura del brevetto; ogni tavola dovrà essere numerata progressivamente e firmata dal richiedente.

5)      Consenso al trattamento dei dati personali debitamente firmato;

6)      Diritto di segreteria da pagare in ufficio pari a 40 euro. Se richiesta copia conforme all’originale  il diritto ammonterà a 43,00 euro. In tal caso è necessario presentare anche una marca da bollo da 16,00 euro.

7)      Fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente.

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO