Home » Impresa e Sviluppo » Formazione » Master di II livello in Diritto ed economia del mare

Master di II livello in Diritto ed economia del mare

Master di II livello in Diritto ed economia del mare - 29° edizioneLa Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura Chieti Pescara organizza da anni un master di II livello post-laurea in “Diritto ed Economia del mare”, unico nel suo genere. Istituito negli anni novanta come Corso di perfezionamento, è divenuto, nell’a.a. 2003/2004, Master di II livello e nell’a.a.2010/2011, ha ottenuto il riconoscimento da parte dell’UNRIC (Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite). Tale organismo interagisce con i Paesi europei con un raggio d’azione che copre tutti i segmenti della società, i progetti e gli eventi organizzati dai singoli Governi, Enti, Istituzioni e Autorità locali. In una nota, l’UNRIC ritiene che il master affronta uno dei temi su cui le Nazioni Unite sviluppano le proprie attività: il mare, la sua tutela, i suoi potenziali, il tutto in un contesto di sviluppo sostenibile e per tanto, da allora, ne viene riconosciuto il Patrocinio e, come conseguenza, la diffusione del master su tutti i loro canali e piattaforme

Tra gli obiettivi del master quello di consentire all’iscritto

  • l'acquisizione di una completa ed approfondita conoscenza della materia del diritto e dell'economia del mare;
  • delle attività marittime;
  • della pesca e della gestione delle risorse marine;
  • della tutela dell'ambiente e del territorio costiero;
  • della portualità e delle infrastrutture;
  • della navigazione, dei trasporti e della contrattualistica utilizzata
  • dell’inglese marittimo, un modulo condotto da un’esperta shipping agent che, oltre a fornire terminologia tecnica-specifica del settore marittimo, della navigazione e dei trasporti, fornisce anche gli strumenti necessari per capire. ed eventualmente operare. nel settore marittimo, mettendo in pratica tutto ciò che riguarda i contratti di trasporto e le assicurazioni che i corsisti trattano egregiamente dal già punto di vista giuridico;

il tutto a livello nazionale, europeo ed internazionale, anche grazie ai rapporti che l’ente camerale ha con il mondo imprenditoriale ed istituzionale, anche a livello internazionale come l’Unric, le Camere di Commercio Italiane all’Estero, multinazionali, porti, Autorità di Sistema Portuale

Le aree di insegnamento possono essere così riassunte:

  • I soggetti e i beni della navigazione marittima
  • Porti, interporti e zone economiche speciali
  • Safety e Security nella navigazione marittima e gestione dei fenomeni migratori
  • Profili tributari e doganali del diritto dei trasporti
  • La contrattualistica dei trasporti e gli strumenti di tutela delle parti
  • Turismo, mare, coste e navigazione: infrastrutture, contratti dedicati ed economia
  • Tutela dell’ambiente marino e del patrimonio sommerso
  • Pesca e acquacoltura
  • Inglese marittimo

L’aspetto didattico e scientifico del master è attualmente curato dall’Università degli Studi di Teramo che, al termine dello stesso, rilascia il relativo diploma ai partecipanti che avranno svolto tutte le attività previste nel programma nonché superato l'esame finale. Con il conseguimento del titolo si acquisiscono 60 crediti formativi universitari (così come previsto dal D.M. n. 270 del 2004) e, dietro opportuna richiesta da parte degli iscritti, consente anche il riconoscimento dei crediti per la formazione continua presso gli ordini professionali, fatta salva l’autorizzazione da parte dei rispettivi consigli.

Il Master ha un costo piuttosto basso per essere un master di II livello, pari ad euro 650,00, grazie ad un consistente contributo camerale, e si compone di 1.500 ore tra cui: ore di didattica frontale, studi individuali, verifiche intermedie, seminari, stage, visite-studio. Ha una durata annuale e le ore di lezione frontale si terranno presso la sede camerale di Pescara sita in Via Conte di Ruvo tutti i venerdì, con una sospensione relativa al periodo natalizio ed al periodo estivo (mese di agosto). E’ previsto uno stage teorico-pratico della durata di una settimana, obbligatorio, che si terrà in una Università o Ente pubblico o privato in Italia o all’estero. Le spese di formazione ed organizzazione dello stage sono a carico dell’ente camerale; restano a carico dello studente le spese vive di trasporto, vitto ed alloggio. Al termine dello stesso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione che andrà ad incrementare il pregio del master e del al cv dell’iscritto. 

In questi anni, lo stage si è svolto presso noti istituti ed università specializzate nel settore giuridico, trattando anche materie economiche soprattutto dal punto di vista pratico, attraverso visite a strutture portuali, agenzie marittime ed imbarcazioni ove possibile. Si sono toccati porti come Alessandria d’Egitto, Brest, Nantes, Atene, Rodi, Valencia, Barcellona, Lisbona, Istanbul, Dubrovnich, Malta, Stoccolma, Kiel, Visby, Tallin, Venezia, Taranto, Napoli, Ancona.

Le Università ed istituti in cui si sono svolti gli stage sono state: l’IMO – International Maritime Law Institute di Malta; Arab Accademy for Science, Technology and Maritime Transport di Alessandria d’Egitto; l’Università di Stoccolma – Istituto Giuridico Marittimo e dei Trasporti; l’Università di Nantes – Centro di Diritto Marittimo ed Oceanico; l’Università del Pireo di Atene; l’Aegan Institute for the Law of the Sea and Maritime Law di Rodi,l’Università Autonoma di Barcellona, l’Università di Valencia, di Lisbona e di Brest.

Giunto alla sua 29° edizione, ha raggiunto/toccato oggi 624 iscritti in 16 anni, tra cui anche studenti greci, spagnoli, albanesi, croati, finlandesi e perfino egiziani. Su una indagine condotta, coinvolgendo gli studenti degli ultimi 8 anni, emerge che quasi il 70% ha trovato impiego tra le più disparate attività e settori, quali:

  • consulenza specializzata nel settore del diritto del mare e diritto marittimo
  • consulenza nel settore della tutela dell’ambiente sottomarino
  • consulenza specializzata nel settore della contrattualistica
  • consulenza specializzata nel settore dei trasporti via mare e via aerea
  • consulenza nella realizzazione di porti ed infrastrutture portuali
  • docenze specialistiche nel settore del mare e dei trasporti marittimi in Italia (Bologna, Ortona, Campobasso, Lecce, Roma, Salerno) e all’estero (Norvegia, Grecia, Spagna, Francia, Belgio)
  • assunzioni e collaborazioni presso porti turistici, autorità portuali, Ice (Istituto Commercio Estero), Commissione Europea, Esa (Agenzia Spaziale Europea), Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), Nisea (centro studi di Salerno), Assonautica, alcune assunzioni nel settore privato
  • scatti di carriera militare e civile

Nuova scadenza iscrizioni: 20 gennaio 2021 (spostata dal 30 novembre 2020)

Per ulteriori approfondimenti:

https://www.unite.it

https://unric.org/it

Scarica qui:

Il bando a.a. 2020/2021

Piano Studi a.a. 2019/2020

 

Per informazioni è possibile scrivere a dirittoeconomiadelmare@chpe.camcom.it  o chiamare il numero 085 4536440 – Ufficio Master presso la CCIAA sede di Pescara – o il numero 0861 266235/266566 – Ufficio esami di stato e formazione post-laurea dell’Università di Teramo per la parte relativa all’immatricolazione, iscrizione e pagamento.

Uffici di riferimento

Servizi ed iniziative

Corso Digital Tourism

Sala Camplone - Sede di Pescara, via Conte di Ruvo 2
dal 17.12.2019 al 18.12.2019

Ti può interessare anche

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO