Home » Promozione dei servizi alle imprese ed al territorio » Contributi e Voucher » Regolamento concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi e ausili finanziari

Regolamento concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi e ausili finanziari

La Camera di Commercio Chieti Pescara, ai sensi dell’art.2 della Legge 29 dicembre 1993 n. 580, come modificata dal D. Lgs. 25 febbraio 2010 n. 23 dal D. Lgs 25 novembre 2016 n. 219, svolge, nell’ambito della circoscrizione territoriale di competenza, funzioni di supporto e di promozione degli interessi generali dell’economia locale, sia autonomamente, sia attuando forme di collaborazione e cooperazione con soggetti pubblici e privati.

Strumento della promozione economica territoriale è la Relazione Previsionale e Programmatica, adottata annualmente dall’Ente in forza dell’art. 5 del D.P.R. n. 254 del 2 novembre 2005, nella quale la Camera di Commercio illustra un programma di interventi per lo sviluppo, che si articola nell’attuazione diretta di iniziative promozionali o nel sostegno finanziario di analoghe iniziative svolte a cura di altri soggetti o in collaborazione con questi.

Come presentare domanda?

La domanda per la richiesta di contributo per il sostegno di iniziative promozionali realizzate da terzi va presentata via pec tramite apposito modulo almeno 45 giorni prima della data di inizio dell’iniziativa e secondo il Regolamento predisposto dall’Ente, per un importo non superiore al 50% delle spese ammissibili indicate a preventivo nel limite massimo di € 10.000,00.

Chi può fare domanda?

Possono presentare domanda tutti i soggetti portatori di interessi diffusi e collettivi quali Associazioni di Categoria, Enti pubblici e privati, Onlus, Fondazioni e tutti i soggetti ricompresi nell’art. 2 comma b) del Regolamento.

Come avviene la liquidazione del contributo?

A fine evento, a fronte della presentazione via pec del modulo di rendicontazione delle spese regolarmente sostenute e debitamente certificate.

La Giunta può altresì stabilire che l’intervento della Camera di Commercio possa consistere nell’assunzione di alcuni oneri connessi ad iniziative promosse ed organizzate da organismi, pubblici o privati, mediante affidamento a fornitori selezionati dall’Ente camerale nel rispetto delle disposizioni vigenti in tema di fornitura di beni e servizi, per un importo non superiore al 35% delle spese ammissibili indicate a preventivo con il limite massimo di € 5.000,00.

Modulistica in evidenza

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO