Home » Informazione & Comunicazione » lettura Notizie e comunicati

Linea Verde Life al Porto Turistico "Marina di Pescara": in onda il 24 aprile

Marina di Pescara
21 apr 2021

Contattato lo scorso gennaio dalla troupe di Linea Verde Life, programma di Rai Uno in onda il sabato mattina che affronta il tema sfidante e complesso della sostenibilità urbana in tutte le sue accezioni, l’ufficio stampa e comunicazione della Camera di Commercio Chieti Pescara ha portato all’attenzione degli autori una serie di peculiarità della città di Pescara, a cui erano interessati, tra cui il porto turistico Marina di Pescara, esempio di porto virtuoso in ambito della sostenibilità ambientale, al fine di darne visibilità all’interno della puntata.

Dal Porto Turistico Marina di Pescara, in un solo colpo d’occhio, sebbene sia in centro città, si scorre tutta la natura dell’Abruzzo, regione più verde d’Europa, fatta di mare e montagna. Bandiera Blu dal 1990, premiato tra I Porti Virtuosi con la Stella Blu del Mediterraneo per l’attenzione alle tematiche ambientali, investimenti nel settore del risparmio energetico e della razionalizzazione della risorsa acqua. Questi sono solo alcuni degli elementi che fanno del Marina di Pescara un vero porto verde/blu; verde per il focus sulla sostenibilità, blu per l’attenzione alla qualità delle acque e della corretta gestione dei dragaggi. Infatti, in particolare nel corso dell’ultimo quinquennio, la gestione del Marina è stata fortemente improntata e ispirata dai problemi posti dalla necessità di coniugare la sostenibilità economico/finanziaria del porto con il rispetto e la tutela di un ambiente, come quello marino, fortemente minacciato dal contesto geo-morfologico e urbanistico circostante. Il Marina si trova infatti a poca distanza dalla foce del fiume Pescara ed è inserito in un contesto metropolitano caratterizzato da una importante pressione antropica. La funzione di cerniera tra la fascia urbana costiera e il mare fa sì che il Marina di Pescara debba guardare a tali tematiche con sempre maggiore attenzione.

In questo quadro si inseriscono in particolare tutti i più recenti interventi, tesi ad armonizzare gli interventi di manutenzione e i nuovi investimenti con misure ad impatto ambientale sempre decrescente.
Uno degli investimenti di maggior rilievo riguarda l’installazione di un impianto di dissalazione e potabilizzazione il quale, una volta entrato definitivamente a regime, consentirà al Marina di rendersi completamente autonomo rispetto alla rete idrica pubblica, notoriamente obsoleta e generatrice di sprechi e perdite, fornendo ai propri utenti acqua potabile e acqua di lavaggio per le imbarcazioni anche a minor costo.
 
Un altro importante intervento ha riguardato la progressiva sostituzione degli impianti di illuminazione degli spazi esterni con lampade a Led, la cui installazione ha prodotto un minor consumo di energia elettrica di oltre il 70% rispetto alle lampade tradizionali. Sia l’intervento sugli impianti di illuminazione che il dissalatore sono dotati di diagnostica in remoto (IOT) che consente di monitorare in tempo reale, consumi, funzionamento
ed eventuali guasti.
 
Altro importante presidio è costituito dall’implementazione di un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti prodotti dalle varie utenze del porto, grazie alla proficua collaborazione con Ambiente, l’azienda pubblica che si occupa del ritiro e dello smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani, nonché dai rigidi protocolli di raccolta e smaltimento, tramite i consorzi obbligatori, dei rifiuti speciali prodotti dalle imbarcazioni, quali batterie usate od oli esausti.
 
Un felice connubio tra il corretto ciclo di trattamento dei rifiuti e la tutela della risorsa mare è rappresentato dalla installazione nel Marina di ben due dispositivi Seabin, la cui funzione è quella di raccogliere i piccoli oggetti, in particolare le plastiche galleggianti, la cui presenza resta uno delle maggiori minacce per l’ecosistema marino.
La raccolta periodica dei materiali catturati dai Seabin consente al Marina di monitorare la qualità delle acque in maniera puntuale, mettendo a disposizione della collettività il patrimonio informativo costituito dai dati dei rifiuti raccolti.
 
Infine, all’interno del porto è attiva una ciclostazione per biciclette elettriche e una colonnina di ricarica rapida per auto elettriche e ibride, attivata in collaborazione con una delle più prestigiose case automobilistiche mondiali.

Le riprese sono state realizzate nelle giornate del 31 marzo e primo aprile 2021. La messa in onda è, invece, prevista per il 24 aprile alle ore 12:00.
 

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti leggi l' Informativa completa e clicca sul pulsante "OK" per proseguire con la navigazione ACCETTO NON ACCETTO